Ricette BIO

GNOCCHETTI DI ZUCCA ALLE ERBE AROMATICHE “BIO”

Chef Massimo Piraccini di Chef Service

Ingredienti

INGREDIENTI PER 2 O 3 PERSONE:

Zucca gr. 300,
farina di farro o di grano gr. 300 ca.,
Kuzu¹ 1 cucchiaino (oppure 2 uova),
menta,
salvia, rosmarino – timo – maggiorana in piccole quantità,
noce moscata,
sale marino integrale,
Shoyu²,
olio di cartamo e d’oliva extra vergine spremuto a freddo,
cipolla,
lievito essiccato in polvere gr. 20.

Scarica il PDF

Procedimento

Dopo avere lavato e mondato la cipolla e la zucca, si tagliano finemente, quindi si fanno appassire insieme in poca acqua (nel caso che la scorza della zucca sia tenera, si può utilizzare anch’essa togliendo quindi solo il picciolo e i semi interni).
Aggiungere un rametto di rosmarino ed il sale quanto basta. A parte si tritano le erbe aromatiche avendo cura di non eccedere nella quantità, il tutto deve diventare un trito fine, al quale si aggiunge l’olio d’oliva e di cartamo e qualche goccia di Shoyu a piacere, questo procedimento lo si può fare nel cutter³.

Quando la zucca sarà cotta, passarla col passaverdura o mescolarla con una frusta. A parte sciogliere in mezza tazzina d’acqua fredda il Kuzu e aggiungerlo alla zucca, aggiungere quindi una quantità di farina sufficiente a rendere una crema omogenea e densa, aggiungere poi la noce moscata grattugiata ed il lievito essiccato in quantità giusta per insaporire l’impasto.

A parte preparare una pentola d’acqua salata e quando raggiungerà l’ebollizione versarvi gli gnocchetti formati, con l’ausilio di due cucchiaini, in forma di quenelle.
Fare bollire per qualche minuto gli gnocchetti, scolare e condire con la salsa precedentemente
preparata, eventualmente saltandoli con l’apposita padella.
Servire caldi.
Nota Bene: se la salsa è troppo densa aggiungere un po’ d’acqua di cottura.

(1) Amido di radice di Pueraria Tombergiana utilizzato nella medicina orientale sia per le sua qualità di addensante per zuppe e budini, sia per le sue proprietà antiacide e protettive della mucosa gastrica (acidità di stomaco, bruciore, gastrite, pesantezza).
(2) Condimento giapponese ottenuto da soia e frumento sottoposti ad una lunga fermentazione naturale. Si usa a crudo per condire minestre e salse, piatti a base di cereali, verdure crude e cotte.
(3) Tritatutto impastatore, omogeneizzatore, attrezzo che frantuma e accorpa il prodotto.

Torna indietro
Progetto di promozione "NutriBio: Mangiare Consapevolmente" realizzato da Orizzonte Campagna in ambito della Misura 3, Operazione 3.2.01 - P.S.R. 2014-2020 - cofinanziato dall'Unione Europea
per approfondimenti
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi